cibo pesticidi coloranti

Cibo biologico fa bene? Perché preferirlo

[:it]Il cibo biologico fa bene? Milioni di consumatori ogni anno sono sempre più orientati verso l’acquisto di alimenti biologici: ma esiste davvero un beneficio per la nostra salute? I sostenitori dell’agricoltura biologica ne sono fermamente convinti. Qui di seguito elencheremo le loro motivazioni, a sostegno.

Pane e pasta biologici sono l’alimento migliore?

pane-naturale-biologico-bread-organic
pane biologico fatto in casa

Pane, pasta e altri prodotti a base di farina non biologica possono contenere alcuni pesticidi in quantita’ rilevante rispetto ad altri alimenti. I grani coltivati in maniera convenzionale vengono trattati con sostanze chimiche e poiché i chicchi hanno una  dimensione molto piccola, sono in grado di assorbire una grande quantità di pesticidi. Il pane integrale prodotto da farina integrale (ottenuta dalla macinazione di  cariossidi  private solo parzialmente dell’involucro esterno), contiene una notevole quantità di pesticidi rispetto al pane prodotto con farine biologiche. Secondo una ricerca inglese pubblicata nel giugno 2005 dal Pesticides residues committee (www.pesticides.gov.uk), il pane integrale non biologico contiene livelli di residui di pesticidi più alti di altri tipi di pane, proprio perché i pesticidi vanno ad accumularsi nella parte esterna del chicco (crusca). Il rapporto ha rivelato, in 53 dei pani testati, residui di chlormequat (un regolatore di crescita), glyphosate (disseccante), malathion (insetticida) e pirimiphos-methyl (usato nella conservazione). I  pesticidi e le altre sostanze chimiche tossiche si depositano sulla parte esterna del grano, quindi un pane bianco raffinato non biologico sarà meno contaminato rispetto al suo equivalente pane integrale non biologico, anche se contenente una minor quantità di sostanze nutritive.

I precedenti noti già da anni

Uno studio condotto già nel 1970 dal Ministry of Agriculture Fisheries and Food (MAFF) aveva rilevato residui di pesticidi sul 44% dei campioni di pane analizzati e venduti sul mercato inglese, tra cui un erbicida denominato glifosato che oggi e’ stato associato con certezza all’insorgenza del linfoma Non-Hodgkin e che fu trovato nel 7% dei campioni.

Ma la British Nutrition Foundation (BNF) sostenne che il 70% dei campioni di cibo campioni analizzati dal MAFF nella medesima indagine era senza residui, e che il 29% rimanente aveva comunque un contenuto di residui nella norma.  “I pesticidi rilevati nei cibi non biologici hanno livelli molto bassi, e non presentano alcun rischio per la salute umana”, disse un portavoce della BNF.

E così, dopo tanti anni, il glifosato é il pesticida più usato al mondo; il nostro Paese è – secondo un rapporto dell’Ispra del febbraio 2015, uno dei maggiori consumatori di glifosato tra quelli dell’Europa occidentale di pesticidi per unità di superficie coltivata, con valori doppi rispetto a quelli della Francia e della Germania. Sempre secondo ISPRA, su 1.469 punti di monitoraggio delle acque superficiali in Italia, il 17,2% ha mostrato concentrazioni superiori ai limiti e presente nel 47% dei campioni. Perciò: il glifosato è nel 47% delle falde italiane per via dell’utilizzo massiccio nei campi.

Latte e prodotti caseari non biologici

La più grande preoccupazione per chi beve latte proveniente da allevamenti non biologici sono le sostanze chimiche che il bovino assume attraverso il foraggio. Uno di questi pesticidi è il lindano, che è stato associato al cancro al seno. Il lindano fa parte di un gruppo di sostanze chimiche chiamate organoclorurati,  che comprende anche il DDT. Al novembre 2006, l’uso del lindano è stato proibito in 52 paesi e sottoposto a norme restrittive in altri 33; tuttavia, si stima che esso sia ancora utilizzato per via della persistenza di pulci e pidocchi negli animali da allevamento intensivo.

Quattro studi internazionali condotti fra 1984 e 1994 hanno trovato che le donne con cancro al seno avevano un tasso più elevato di  alcune sostanze chimiche, tra cui il lindano, rispetto ad altre donne sane. Gli scienziati ritengono che questi prodotti chimici siano in grado di imitare  gli effetti degli estrogeni nel corpo creando degli squilibri ormonali. Il lindano è stato anche ritenuto responsabile della diminuizione del numero di spermatozoi negli uomini.

soy-milk-latte-soia

Il latte biologico è piu’ salutare?

Il  latte biologico non contenendo pesticidi è sicuramente piu’ salutare. I bovini allevati secondo i dettami dell’agricoltura biologica, vengono nutriti con mangimi privi di pesticidi o fertilizzanti. Questo si traduce in meno residui presenti nel latte.

Vino e birra: da preferire i prodotti di origine biologica?

L’ alimentazione biologica riguarda non solo il cibo  biologico, ma anche quello che beviamo. L’uva ed il grano utilizzati per la produzione di vino e birra grano coltivati secondo i criteri dell’agricoltura convenzionale, vengono trattati con 15 tipi diversi di pesticidi ed  il terreno è spesso fertilizzato chimicamente.

Test effettutati su campioni di birra nel 1999  hanno rinvenuto su circa il 35% , pesticidi oltre i limiti consigliati.

L’uva utilizzata per la produzione di vino è pesantemente trattata con anidride solforosa, un conservante, che può avere effetti disastrosi sulla nostra salute. I sintomi di avvelenamento da biossido di zolfo comprendono nausea, offuscamento della vista, barcollamenti con una sintomatologia simile a quella di una sbornia.

Il cibo biologico fa bene… ed il vino e la birra biologici?

Il vino biologico è prodotto da uva non trattata con concimi chimici e priva di organismi geneticamente modificati. Il luppolo può essere utilizzato per preparare la birra biologica. Molti vini biologici hanno un gusto superiore rispetto ai vini prodotti convenzionalmente. Bere vino biologico puo’ influire anche sul nostro rendimento lavorativo; le bevande alcoliche biologiche causano meno postumi di una sbornia.

Conclusioni sul cibo biologico

Abbiamo analizzato diversi casi di nocività accertata, appartenenti al nostro immediato passato. Qualcuno potrà dire: in certi casi sono state emanate delle direttive, ed alcuni dei maggiori pericoli elencati sono stati oggi scongiurati. Purtroppo ad alcune sostanze chimiche ne sono sopravvenute altre, gli effetti si evidenzieranno tra qualche anno. Altre sostanze chimiche sono invece state mantenute, perché ritenute necessarie per sostenere le elevate produzioni per ettaro di cereali o la salute degli animali di allevamento intensivo, spesso stipati in condizioni scarsamente igieniche.

Perciò ognuno é libero di scegliere, e di incoraggiare tramite il proprio stile alimentare le scelte di tipo industriale-commerciale.

Articolo liberamente tradotto da:

http://www.dailymail.co.uk/health/article-84663/The-real-health-benefits-eating-organic.html#ixzz3wptAYssO

cibo biologico mercato frutta verdura
cibo biologico mercato frutta verdura
Indicazioni mediche
Le informazioni pubblicate su www.ibioveg.it hanno carattere esclusivamente divulgativo e non devono essere considerate come consulenze né prescrizioni di tipo medico o di altra natura. Nel caso é necessario consultare di persona il proprio medico di famiglia.

[:en]Il cibo biologico fa bene? Milioni di consumatori ogni anno sono orientati verso l’acquisto di alimenti biologici, ma esiste davvero un beneficio reale per la nostra salute?I sostenitori dell’agricoltura biologica ne sono fermamente convinti. Qui di seguito elencheremo le loro motivazioni, a sostegno del cibo biologico.

Pane e pasta biologici:  sono il cibo biologico migliore?

Pane, pasta e altri prodotti a base di farina non biologica possono contenere quantità di pesticidi in quantità rilevante rispetto ad altri alimenti. I grani coltivati in maniera convenzionale vengono trattati con sostanze chimiche tossiche e poiché chicchi hanno una  dimensione molto piccola sono in grado di assorbire una maggiore quantità di pesticidi. Il pane integrale privato solo parzialmente dell’involucro esterno, contiene una notevole quantità di pesticidi rispetto al pane prodotto con farine biologiche. I pesticidi e le altre sostanze chimiche tossiche si depositano sulla parte esterna del grano, quindi un pane bianco raffinato non biologico sarà meno contaminato rispetto al suo equivalente integrale, anche se con una quantità di sostanze nutritive inferiore.pane-naturale-biologico-bread-organic

Cibo biologico fa bene? Il pane biologico è la scelta migliore

Uno studio condotto dal  Ministry of Agriculture Fisheries and Food (MAFF) qualche anno fa ha rilevato su circa il 44% di campioni di pane analizzati residui di pesticidi. Un erbicida denominato glifosato è associato all’insorgenza del linfoma Non-Hodgkin ed è stato trovato nel 7% dei campioni.

Ma la British Nutrition Foundation (BNF) sostiene che il 70% dei campioni di cibo campioni analizzati dal MAFF nel 1997 era senza residui e il 29% aveva un contenuto di residui sotto il livello consentito.  “Se i pesticidi sono presenti nei cibi non biologici, i livelli sono molto bassi e non presentano alcun rischio per la salute umana”, sostiene un portavoce della BNF.

Latte e prodotti caseari non biologici

La più grande preoccupazione per chi beve latte proveniente da allevamenti non biologici sono le sostanze chimiche che il bovino assume attraverso il foraggio. Uno di questi pesticidi è il lindano che è stato associato al cancro al seno. Il lindano fa parte di un gruppo di sostanze chimiche chiamate organoclorurati,  che comprende anche il DDT.  Quest’ultimo è stato dichiarato fuorilegge in Gran Bretagna ma 100 tonnellate di lindano sono ancora usate nei nostri campi ogni anno.

Quattro studi internazionali condotti fra 1984 e 1994 hanno trovato che le donne con cancro al seno avevano un tasso più elevato di  alcune sostanze chimiche tra cui il lindano rispetto ad altre donne sane. Gli scienziati ritengono che questi prodotti chimici sono in grado di imitare  gli effetti degli estrogeni nel corpo creando degli squilibri ormonali, Il lindano è stato anche ritenuto responsabile della diminuizione del numero di spermatozoi negli uomini.

soy-milk-latte-soia

Il latte biologico è piu’ salutare?

Il  latte biologico non contenendo pesticidi è sicuramente piu’ salutare. I bovini allevati secondo i dettami dell’agricoltura biologica, vengono nutriti con mangimi privi di pesticidi o fertilizzanti. Questo si traduce in meno residui presenti nel latte.

Vino e birra: da preferire i prodotti di origine biologica?

L’ alimentazione biologica riguarda non solo il cibo  biologico, ma anche quello che beviamo. L’uva ed il grano utilizzati per la produzione di vino e birra grano coltivati secondo i criteri dell’agricoltura convenzionale, vengono trattati con 15 tipi diversi di pesticidi ed  il terreno è spesso fertilizzato chimicamente.

Test effettutati su campioni di birra nel 1999  hanno rinvenuto su circa il 35% , pesticidi oltre i limiti consigliati.

L’uva utilizzata per la produzione di ivno è pesantemente trattata con anidride solforosa, un conservante, che può avere effetti disastrosi sulla nostra salute. I sintomi di avvelenamento da biossido di zolfo comprendono nausea, offuscamento della vista,barcollamenti con una sintomatologia simile a quella di una sbornia.

Il cibo biologico fa bene… ed il vino e la birra biologici?

Il vino biologico è prodotto da uva non trattata con concimi chimici e priva di organismi geneticamente modificati. Il luppolo può essere utilizzato per preparare la birra biologica. Molti vini biologici hanno un gusto superiore rispetto ai vini prodotti convenzionalmente. Bere vino biologico puo’ influire anche sul nostro rendimento lavorativo; le bevande alcoliche biologiche causano meno postumi di una sbornia.

Se la domanda che vi ponete spesso è: ” il cibo biologico fa bene? “, il consiglio che posso darvi è di leggere con estrema attenzione le etichette di ogni prodotto alimentare in commercio, analizzando i singoli componenti. Solo così potrete avere le giuste informazioni e conseguentemente avere la possibilità di scegliere liberamente.

Read more: http://www.dailymail.co.uk/health/article-84663/The-real-health-benefits-eating-organic.html#ixzz3wDPxiudd
Follow us: @MailOnline on Twitter | DailyMail on Facebook[:]

The following two tabs change content below.
Barbie69

Barbie69

Ciao mi chiamo Barbara, e sono vegetariana dall'età di 14 anni. Sono veterinaria, ispettore BIO, appassionata di alimentazione a base vegetale in ambito umano e animale.
Barbie69

Ultimi post di Barbie69 (vedi tutti)

Lascia un commento